La valigia gialla

La valigia gialla

€ 13,50Prezzo

ISBN: 979-12-80601-04-9
Pagine: 48
Data di uscita: luglio 2021

  • IL LIBRO

    Anni novanta: un uomo, insieme alla sua inseparabile valigia gialla, ci narra uno spaccato della sua esistenza tra Germania, Olanda e Italia. Una vita caratterizzata dal lavoro, dalle delusioni personali, dalla nostalgia. Questo è un omaggio a tutti gli immigrati costretti a lasciare la propria terra, ma anche a quelle persone che per una delusione d’amore soffrono e perdono la voglia di vivere calpestando la propria autostima. Persone, queste ultime, che intraprendono un percorso di autogenerazione e guarigione attraverso il viaggio, fisico o mentale.

     

    Questa storia nasce da Ao longe o mar, brano del 1994 registrato dai Madredeus.

  • ESTRATTO

    La stazione di Monaco di Baviera è proprio grande, sembra un enorme formichiere all’interno del quali le persone si muovono spedite in direzioni diverse, incrociandosi senza mai scontrarsi. Sono le nove e trenta, l’aria mattutina è fresca e cristallina, primaverile. Ai bordi delle strade resiste qualche chiazza di neve. Di fronte a me, mentre il treno percorre a bassa velocità gli ultimi metri del lungo viaggio che da Palermo mi ha portato qui, vedo spiccare una grande scritta che campeggia su un’enorme vetrata: Grundig.

     

    [Continua a leggere]

  • L'AUTORE

    Antonino Schiera (Palermo, 1966) è poeta, narratore e collaboratore giornalistico.Ha vissuto tra Germania e Austria, Esperto di marketing e comunicazione, utilizza laparola come un ponte che può unire mondi che ancora non si conoscono. Ha pubblicato: Percorsi dell'anima (Europa, 2013), Frammenti di colore (La Gru, 2016),
    Meditare e sentire (Il Convivio, 2019), Sciabordio vitale sotto il cielo plumbeo (Il Convivio, 2021)