Attese verticali

Attese verticali

€ 14,00Prezzo

ISBN: 9791280601018
Pagine: 60
Data di uscita: luglio 2021

  • IL LIBRO

    Nei sogni ci sono il buio che uccide e la luce che salva. Lo ha capito presto Ioan, orfano di un padre che non lo voleva e di una madre morta di parto. Cresciuto in un istituto per minori di difficile adozione, abbandonati infinite volte da coppie incapaci di curarne le ferite, impara a nutrirsi di purezza, fugge l’ipocrisia, sceglie la solitudine, si consacra alla musica. La chitarra è fedele compagna e mezzo per sbarcare il lunario. Sarà condannandolo ad una follia miracolosa che gli consentirà di ripercorrere la vita della gente che incrocerà e restituirle la chiave della rinascita. Non a caso, Ioan significa dono di Dio. Perché i doni più preziosi, a volte, nascono dal dolore.

     

    Questa storia nasce da Over the rainbow, brano del 1939 registrato da Judy Garland.

  • ESTRATTO

    La vita, quella vera intendo, non è quella che crediamo di vivere. I respiri codardi. Gli affanni miopi. Il tempo decapitato, istante dopo istante, dalle lancette dei nostri maledetti orologi.
    Illusione.
    L
    a fame di carezze. L’urgenza del vento. L’amore precipitato negli occhi di un padre. L’inchiostro incolore di un ricordo che gocciola emozioni su un foglio.
    Illusione.
    L’urlo muto della notte. I passi vigliacchi di un pianto antico. Le sabbie mobili del rancore. Le promesse scritte sulle labbra di chi non sa più respirare la tenerezza.
    Illusione.
    Tutto è illusione. 

    [Continua a leggere]

  • L'AUTRICE

    Selene Pascasi (L’Aquila, 1971) è avvocato, giornalista, firma del Gruppo 24 Ore, paroliere e critico musicale. Soddisfa l’urgenza di scrivere rispettando la libertà dell’arte, scevra da regole narrative o di metrica eteroimposte. Per una poesia dedicata alle vittime di femminicidio, riceve la Targa Speciale Roberta Perillo al Premio Ciò che Caino non sa. Pubblica una monografia per Giappichelli, uno studio criminologico per l’Accademia Americana di Scienze Forensi, le sillogi Con tre quarti di cuore (Galassia Arte, 2013), Come piuma sulla neve (Ursini, 2018) e Senza me (Eretica, 2021), l’aforismario In attesa di me (Rapsodia, 2015) e il romanzo Dimmi che esisto (La Gru, 2018) – da cui sono in parte tratti i testi del Docufilm Musicanti (regia Alessandrini) – finalista al Città di Como, ospitato su Radio1 Rai con Dacia Maraini, terzo al Premio Essere Donna. Vince il Merini e lo Zirè d’oro, è Alfiere Arte e Poesia, Targa Patari, giurata al Cavallari, in commissione Motivazioni Musical-Letterarie al Lunezia e vanta un inedito in Fabrizio De André. Parlare Musica.